Chi sono

Sono una learner (non ho ancora trovato un termine italiano che renda esattamente l’idea) e una collezionista di informazioni. Mi piace tenere traccia di tutte le cose interessanti e divertenti che trovo sparse ovunque e mi piace condividere queste informazioni con le persone che mi sembra possano farsene qualcosa. Faccio cose con le parole, i colori e i suoni e non riesco mai a farne una sola per volta. C’è chi la chiama multipotenzialità, a volte, diciamolo, è solo un gran casino, ma mi piace moltissimo.

Di cosa mi occupo

In questo momento vivo a Vergiate,  Italia, e:

  • lavoro nella mia officina artistica e B&B, Allegretto, facendo del mio meglio per renderlo un capolavoro in cui vivere e accogliere;
  • suono con la Piccola Banda di Cornamuse;
  • diffondo una pratica musicale profonda e divertente chiamata Drum Circle;
  • disegno zentangle e mandala;
  • frequento la Scuola di MusicArTerapia metodo Globalità dei Linguaggi;
  • leggo montagne di pagine su arteterapia, musica e coaching;
  • cresco una meravigliosa bimba insieme a mio marito Stefano.

Scritti (dell’Era Filologica)

Il Sacramentario detto di San Satiro o di Ariberto, in Ariberto da Intimiano. Fede, potere e cultura a Milano nel secolo XI, a cura di E. Bianchi, Cinisello Balsamo 2007

Il ‘Breviarium ambrosianum’ di Pietro Casola (1490), in «Ricerche storiche sulla Chiesa Ambrosiana», 24 (2006), pp. 9-52 

Pietro Casola editore di libri liturgici ambrosiani nel XV secolo, in «Italia medioevale e umanistica», 46 (2005), pp. 149-206 

Appunti per la storia dell’altare di Vergiate, in L’altare di Bernardino Castelli nella chiesa parrocchiale di Vergiate, a cura di S. Carraro-F. Peruzzo, Casorate Sempione 2004
leggi tutto l’articolo

Orrico Scaccabarozzi: un arciprete poeta nella Milano del XIII secolo, in «Aevum», 76 (2002), pp. 325-368
leggi tutto l’articolo
leggi una sintesi

Qualche dato ‘biografico’

Sono nata il 26 agosto 1977 a Somma Lombardo (VA)

Mi sono laureata in Letteratura Latina Medioevale e ho conseguito il dottorato in Filologia Umanistica presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, sede di Milano.

Il mio nome viene dal germanico frithu (pace) e rikya (potente). Significa “potente nell’assicurare la pace” (una bella responsabilità). Gli amici mi chiamano perlopiù Fede, una responsabilità ancora più grande.

Questa pagina è stata ispirata da Austin Kleon. Grazie Austin.

 

I’m a learner and an information collector. I love to record all the interesting and funny things I discover everywhere and to match people with the input they need, in the moment they need. I can’t make just one thing And I love to make stuff with words, colors and sounds, of course.

What I’m working on right now

I’m at home in Vergiate, Italy, and I’m currently working on:

  • managing my own art workshop and B&B, Allegretto – doing my best to make it a masterpiece to live in
  • spreading the fun of Drum Circles
  • drawing zentangle and mandalas
  • reading tones of pages about art-therapy, music and coaching
  • playing bagpipw with Piccola Banda di Cornamuse
  • raising a wonderful little girl with my husband Stefano

Written Works (from the Philological Era)

Il Sacramentario detto di San Satiro o di Ariberto, in Ariberto da Intimiano. Fede, potere e cultura a Milano nel secolo XI, a cura di E. Bianchi, Cinisello Balsamo 2007

Il ‘Breviarium ambrosianum’ di Pietro Casola (1490), in «Ricerche storiche sulla Chiesa Ambrosiana», 24 (2006), pp. 9-52 

Pietro Casola editore di libri liturgici ambrosiani nel XV secolo, in «Italia medioevale e umanistica», 46 (2005), pp. 149-206 

Appunti per la storia dell’altare di Vergiate, in L’altare di Bernardino Castelli nella chiesa parrocchiale di Vergiate, a cura di S. Carraro-F. Peruzzo, Casorate Sempione 2004 read

Orrico Scaccabarozzi: un arciprete poeta nella Milano del XIII secolo, in «Aevum», 76 (2002), pp. 325-368 read

 

Some BIO

Born. August 26, 1977. Somma Lombardo (VA)
Education. Ph. D. Humanistic Philology, Catholic University, Milan
Origin of Name. Federica, from the German frithu, ‘peace’ and rikya, ‘powerful’. It means “powerful in ensuring peace”.
My friends usually call me Fede, which is also the italian word for Faith.

 

Inspired by Austin Kleon. Thank you, Austin.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>